PIXEL 3A

Pixel 3A, il nuovo smartphone low cost di Google con l’assistente virtuale potenziato

Nel corso della conferenza dedicata agli sviluppatori I/O che si è tenuta in California Google ha presentato Pixel 3A, la sua ultima creatura che lancia il guanto di sfida a colossi come Samsung, Apple e Huawei. Sono state presentate tutte le straordinarie potenzialità di questo dispositivo legate soprattutto agli strumenti di “machine learning”. Le principali novità riguardano l’assistente virtuale che risulta molto più scattante, reattivo e facile da usare. I dirigenti di Google sono entusiasti di questo nuovo progetto e sono sicuri che il nuovo telefonino sarà un prezioso alleato sia in casa che in ufficio.

Le caratteristiche principali del Pixel 3A

Il Pixel 3A sarà lanciato negli Stati Uniti al prezzo di 399 dollari e di 399 euro in Italia. Pur offrendo prestazioni da top di gamma il device ha un costo decisamente contenuto rispetto ai modelli premium del momento. Sarà disponibile anche la versione XL con i colori bianco, viola e nero. La doppia fotocamera da 12 megapixel sarà supportata dalle principali funzionalità della realtà aumentata. Il Pixel 3A sarà con ogni probabilità il telefonino di punta di Google almeno fino al prossimo autunno, quando dovrebbe debuttare il Pixel 4A.

L’assistente virtuale “intelligente” e scattante

Come precedentemente detto le principali novità riguardano l’assistente virtuale che è stato particolarmente potenziato. Le funzioni dell’assistente virtuale di Google risultano più veloci e scattanti poiché sono stati trasferiti dal cloud al device, quindi si eliminano molti passaggi tra l’invio e la ricezione del comando. Durante la conversazione con l’assistente vocale non sarà più necessario ripetere “Ok Google” tra una frase e l’altra, comodità che rende la funzionalità molto più fluida per l’utente. Si potrà adottare lo stesso sistema durante la modalità guida in auto dialogando direttamente con l’assistente.

Un’altra funzionalità potenziata dell’assistente virtuale è Duplex, già lanciata lo scorso anno ed utilizzata in 44 stati statunitensi. Con questa funzione è possibile prenotare un tavolo al ristorante chiamando direttamente il locale. Il nuovo “Duplex on the web” sarà in grado di prenotare un’auto a noleggio senza dovere necessariamente inserire i dati di viaggio, che saranno trovati direttamente dall’assistente virtuale.

>>LEGGI ANCHE: Amazon, la piattaforma e-commerce numero uno al mondo<<

Comparto fotografico potenziato con l’app Lens

Interessanti novità sono previste anche per il comparto fotografico supportato da Lens, l’app che tramite la fotocamera collega l’immagine inquadrata al web e cerca informazioni utili. Si tratta di un importante strumento basato sull’intelligenza artificiale che fornisce utilissimi vantaggi nella vita reale. Inquadrando un cartello scritto in una lingua straniera sarà possibile tradurlo direttamente; oppure si potranno visualizzare i piatti di un ristorante su un menù e leggere in tempo reale le recensioni degli utenti.

I servizi per i disabili

Google si è mostrata particolarmente sensibile anche nei confronti dei disabili per i quali mette a disposizione una serie di strumenti utilissimi che abbattono le barriere. Una funzione chiamata “Live Caption” ad esempio è in grado di trascrivere su uno smartphone ciò che viene detto in video o in audio per permettere l’ascolto ai sordomuti. Un altro servizio consente di effettuare una telefonata via chat senza usare la voce o l’udito, avvicinando le persone disabili ad una fruizione più accessibile ed intuitiva dello smartphone.

About Redazione Online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *