smartphone pieghevole di Microsoft

Lo smartphone pieghevole di Microsoft

Lo smartphone pieghevole di Microsoft sembra essere la novità più interessante e curiosa del settore: negli ultimi giorni, infatti, si sono fatte sempre più insistenti i rumors secondo i quali nei prossimi mesi il colosso guidato da Satya Nadella potrebbe lanciare sul mercato un dispositivo di questo genere. In effetti, già nel 2014 l’azienda americana aveva depositato un brevetto finalizzato alla progettazione e alla creazione di un device pieghevole in grado di consentire agli utenti di avere a che fare con uno smartphone o con un tablet a seconda delle necessità: in pratica, con le due parti del dispositivo aperte si otteneva un tablet, mentre con le due parti chiuse si otteneva uno smartphone.

L’idea dello smartphone pieghevole di Microsoft parte proprio da qui, anche se non è detto che dal deposito di un brevetto si passi così facilmente alla realizzazione di un prodotto. Quel che sembra certo è che il nuovo dispositivo andrà a far parte della nuova linea dei Surface, in cui hanno avuto successo diversi tablet e il laptop più recente del marchio. Un’altra certezza è che, rispetto a tre anni fa, la tecnologia ha fatto passi da gigante anche nel settore degli schermi pieghevoli, e quindi da questo punto di vista non ci sarebbero ostacoli.

Lo smartphone pieghevole di Microsoft esisterà veramente?

smartphone pieghevole samsung xL’idea del dispositivo due in uno pensata in casa Microsoft può essere esaminata grazie alle carte del brevetto: in sostanza, si tratterebbe di un device le cui dimensioni sarebbero quelle di un comune smartphone con le parti – cioè i due pannelli touch – chiuse, pronte ad aprirsi in caso di bisogno. Su uno dei due lati dello smartphone pieghevole ci sarebbe, invece, una cerniera, che verrebbe rivestita totalmente con un pannello OLED in modo da garantire la continuità tra i due elementi touch con l’utilizzo in stile tablet.

Il brevetto porta la firma di un nome noto, cioè Kabir Siddiqui, che è il padre non solo del Surface, ma anche della Camera Surface. Il settore, ad ogni modo, appare in grande fibrillazione, anche perché le altre aziende non stanno a guardare: è il caso di LG, di Nokia e soprattutto di Samsung, che prima o poi dovrebbe debuttare in questo campo con il Galaxy X. Nei prossimi mesi, dunque, il mercato potrebbe essere rivoluzionato dall’arrivo di display capaci di chiudersi sul proprio asse o di device transformer, pronti ad evolversi in base alle preferenze degli utenti.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *