Meizu Pro 6 Plus recensione

Perché scegliere il Meizu Pro 6 Plus?

Il Meizu Pro 6 Plus è l’ultimo smartphone proposto dal brand cinese; è uno dei primi ad essere sbarcati in Europa e a riscontrare un certo successo nel settore dei dispositivi mobili. Si tratta di una re-interpretazione del Pro 6, che era stato lanciato sul mercato solo pochi mesi fa; questo è stato aggiornato con un evidente aumento della potenza di calcolo. È a tutti gli effetti un top di gamma, che si fa apprezzare soprattutto per le doti del comparto fotografico; mette, inoltre, in mostra un design tutto sommato unico, pur rivelando delle pecche dal punto di vista del software, soprattutto per colpa di un sistema operativo – l’Android 6.0 – che non sembra essere la migliore soluzione per un device di questo tipo.

Alla scoperta del Meizu Pro 6 Plus

Per quanto il Meizu Pro 6 Plus sembri soffrire un po’ la mancanza di Nougat, questo smartphone dual sim offre prestazioni di tutto rispetto. Sicuramente c’è chi potrebbe sostenere che il prezzo di 549 euro è comunque troppo alto. Quel che è certo è che la potenza si fa sentire; non è un caso che il processore chiamato in causa – l’Exynos 8890 – sia lo stesso che si trova sul Samsung Galaxy S7. Se scegli questo prodotto asiatico, dunque, hai la possibilità di verificare le performance eccellenti di un octa core che è abbinato a una Ram da 4 giga, con una fluidità più che apprezzabile. Due sono le proposte previste per l’archiviazione, una da 128 giga e una da 64.

Meizu Pro 6 Plus opinioniLa fotocamera, come detto, è il punto di forza del Meizu Pro 6 Plus, che è equipaggiato con una lente dotata di un flash circolare a 10 led. La buona stabilizzazione del sensore è ottimizzata dai 12 megapixel a disposizione sul retro; la fotocamera anteriore offre 5 pixel che sono più che sufficienti per i selfie. Da non sottovalutare, poi, i video: anche quelli realizzati in 4K garantiscono una resa più che discreta.

Passando al display, i 5.7 pollici del Meizu Pro 6 Plus sembrano in grado di soddisfare ogni esigenza, con una risoluzione da 2560 x 1440 pixel che può essere considerata ai limiti dell’eccellenza; se aggiungi le funzioni 3d touch, pur non disponibili con tutte le app, il risultato è degno di nota. L’ultimo aspetto che merita di essere preso in considerazione è quello che riguarda la batteria; essa vanta un sistema di ricarica rapida mCharge 2.0, in virtù del quale ottieni il 50% di carica in una trentina di minuti. Arriveresti alla fine della giornata senza difficoltà: ti pare sufficiente per convincerti ad acquistare questo telefono?

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *