Articolo14

Grand S3, il nuovo ZTE Android con sensore ottico di riconoscimento

L’azienda cinese ZTE ha presentato, durante il Mobile World Congress 2015, la sua ultima creazione in ordine di tempo nel panorama degli smartphone, il Grand S3.

Anche se all’apparenza le novità tecniche del nuovo arrivo in casa ZTE potrebbero sembrare già viste e superate, sono numerosi i dettagli innovativi presenti all’interno del Grand S3 che sta già facendo parlare di sé, in particolar modo, per il sensore ottico di riconoscimento dell’iride, tanto atteso da parte del mercato.

Lo ZTE Grand S3, infatti, adotta ancora il SoC Qualcomm Snapdragon 801 ed è dotato di un display da 5.5 pollici, in full HD.

Da non dimenticare, poi, i 3 GB di RAM e i 16 GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD, anche se, come detto, la novità assoluta risiede in Eyeprint ID, il sistema di scansione dell’iride che può essere utilizzato per dare il via a molteplici funzionalità.

Sviluppato in collaborazione con EyeVerify, l’Eyeprint ID può autorizzare i mobile payment, sbloccare lo schermo senza muovere un dito e accedere a sezioni nascoste e protette all’interno del device.

Rspetto al già noto sistema di riconoscimento dell’impronta digitale, la scansione dell’occhio sembra essere leggermente meno veloce, ma guadagna punti in termini di precisione e sicurezza.

In questa prima fase di avvio, la lettura oculare è eseguita tramite la fotocamera frontale ed è necessario inquadrare entrambi gli occhi perché ciò avvenga correttamente.

L’azienda, comunque, ha già comunicato che l’Eyeprint ID sarà montato su tutti i nuovi modelli della serie Grand e che nei prossimi mesi ci saranno importanti evoluzioni del sistema, per un utilizzo sempre più smart.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *